Elba, superata la carenza di autisti Tornano regolari le corse dei bus

Back to top

LIVORNO, 25 LUGLIO 2022 - È stata totalmente coperta la carenza di autisti per il Trasporto pubblico locale sull’Isola d’Elba determinato dalla difficolta di Autolinee Toscane a reperire conducenti disposti a trasferirsi sull’isola per lavorare durante il periodo estivo nonostante l’offerta di mettere a disposizione anche l’alloggio.

Uno sforzo straordinario per consentire l’iniziativa “Elba Pass- Proteggi l’Isola, Scegli l’autobus” (si veda https://www.at-bus.it/it/notizie/533-elba-proteggi-l%E2%80%99isola,-scegli-l%E2%80%99autobus.html), azione studiata e programmata d’intesa con il Comune di Portoferraio e le altre amministrazioni comunali dell’isola al fine di ridurre l’uso dei mezzi provati ampliando corse e servizi dei bus pubblici all’Elba.

Autolinee Toscane, il gestore regionale del Tpl su gomma in Toscana dallo scorso 1° novembre 2021, annuncia di aver completato il fabbisogno di personale conducente necessario a svolgere i servizi aggiuntivi dei bus all’Eba.

Nella giornata di venerdì 22 luglio e sabato 23 luglio, infatti, erano stati reperiti gli ultimi conducenti necessari a completare l’organico aggiuntivo di 10 conducenti necessario a svolgere i servizi aggiuntivi sull’isola.

Come si ricorderà Autolinee Toscane (si veda comunicato del 18 giugno 2022 https://www.at-bus.it/it/notizie/549-elba,-mancano-autisti-ridotte-momentaneamente-le-corse.html ) aveva iniziato da tempo la ricerca di personale disposto a trasferirsi sull’isola per lavorare durante il periodo estivo incontrando numerose difficoltà, tanto da decidere di proporre agli autisti disponibili una offerta che prevedesse oltre al salario (mediamente un neoassunto di AT guadagna sui 1400 euro netti al mese) anche l’alloggio.

A tal fine AT ha stretto intese con gli albergatori dell’Elba (che AT ringrazia per la disponibilità) per trovare soluzioni abitative immediate e contingenti e con il Comune di Portoferraio, che si è mostrato immediatamente consapevole del problema riguardante gli alloggi sull’isola, con cui ha individuato una possibile soluzione strutturale per rispondere alle esigenze abitative per autisti per le prossime stagioni estive.