Massa, aperta la nuova biglietteria di Autolinee Toscane

Back to top

MASSA MS, 31 agosto 2022 – Una nuova biglietteria dei bus a Massa. L’hanno presentata stamani a Massa i vertici di Autolinee Toscane, l’azienda che dallo scorso 1° novembre gestisce il trasporto pubblico locale su gomma in tutta la Toscana. Nuovi spazi moderni e confortevoli e facilmente accessibili sia per gli utenti che hanno bisogno di comprare il biglietto o rinnovare l’abbonamento, sia per gli autisti dei bus. La nuova biglietteria, infatti, si trova in viale della Stazione 201 a Massa, a pochi passi dal capolinea dei bus AT posto a fianco della Stazione FS.

A fare gli onori di casa alla presentazione alle istituzioni regionali e locali, il Presidente di Autolinee Toscane Gianni Bechelli, il Direttore commerciale, marketing e tecnologie Andrea Buonomini e il Capo Movimento per la Provincia di Massa Carrara Giancarlo Pianini.

Presenti Stefano Baccelli Assessore a mobilità e trasporti della Regione Toscana, il Senatore Massimo Mallegni, il consigliere regionale Giacomo Bugliani, la consigliera a trasporti e mobilità della Provincia di Massa Carrara Katia Tomè, il vicesindaco Andrea Cella e l’assessore ai lavori pubblici Marco Guidi per il Comune di Massa, Roberta Bergamini dell’ufficio scolastico di Massa Carrara e Maria Trimboli della Prefettura di Massa Carrara. 

“Una nuova biglietteria dei bus pubblici a Massa, dove mancava da oltre 20 anni, è un bel segnale per tutto il territorio – commenta l’assessore regionale Stefano Baccelli -. Si tratta inoltre di uno spazio accogliente e funzionale che non serve solo ai cittadini, ma anche alle autiste e agli autisti di Autolinee Toscane. Soprattutto anche questo specifico investimento fa parte di un progetto più ampio di ricostruzione del trasporto pubblico in Toscana, perché si affianca agli investimenti sul personale sui nuovi bus, sulle nuove tecnologie, dalla app alle paline elettroniche come previsto dal contratto di servizio voluto dalla Regione al fine di far fare alla mobilità pubblica quel salto di qualità che la Toscana merita. Il nostro obiettivo di fondo, infatti, è che il servizio di trasporto pubblico su gomma non sia più solo un trasporto sociale dedicato a studenti e pendolari, ma sia una alternativa vera al trasporto privato”.

La nuova biglietteria, progettata dallo studio di Architettura Modourbano, specializzato nella progettazione di aree e uffici dedicati all’accoglienza del pubblico con soluzioni contemporanee e di design - è stata pensata allo scopo di avere uno spazio non solo funzionale, ma anche più accogliente e confortevole per gli utenti attraverso la scelta di specifici colori, arredamento e attrezzature. 

Inoltre, negli spazi di viale Stazione 201 a Massa, è stata allestita anche una area riposo per gli autisti dotata di due bagni, uno per gli uomini e uno per le donne. Fino all’arrivo di Autolinee Toscane, infatti, le autiste, nonostante le ripetute richieste, non avevano potuto disporre di propri servizi igienici riservati dato che lo spazio per gli autisti, sia uomini che donne, era unico e fornito da un prefabbricato posizionato in piazza IV Novembre a fianco della Stazione FS.   

“Questa attività di apertura di nuove biglietterie come nel caso di Massa e di restyling di quelle già esistenti come in altre realtà della Toscana come Firenze, Pistoia, Colle Val d’Elsa, Lucca e così via è parte di una azione più ampia che Autolinee Toscane sta mettendo in essere attraverso propri investimenti diretti al fine di costruire una vera industria toscana del trasporto pubblico locale su gomma. Un percorso di cui gli investimenti nelle biglietterie sono parte essenziale, affiancandosi agli investimenti nei nuovi bus e nel personale” spiega il Presidente Gianni Bechelli. 

“Stiamo investendo 1 milione di euro in autofinanziamento per rinnovare e migliorare le varie biglietterie della Toscana – specifica l’AD Jean-Luc Laugaa – per rimetterle a norma e per avere spazi più funzionali e confortevoli sia per lavoratori che per i nostri utenti. E laddove, come a Massa, non avevamo ereditato spazi funzionali li abbiamo cercati e adeguati alle esigenze di passeggeri e autisti. L’investimento diretto in nuovi spazi è cioè una scelta strutturale per dotare Autolinee Toscane di luoghi efficienti al fine di offrire servizi sempre più adeguati e sempre più accessibili”.  

Nella biglietteria, oltre a bacheche e un terminale video con informazioni, sedie e un piccolo spazio per le attese (dove, ad esempio, è possibile ricaricare il proprio cellulare), sono presenti 2 sportelli a cui si alternano 4 addetti che, oltre a svolgere la normale funzione di distribuzione di biglietti e abbonamenti agli utenti e di fornitura di informazioni di servizio su orari e corse, sono anche appositamente preparati ad assistere le persone che ne fanno richiesta nel processo di registrazione al sito.  

Un servizio particolarmente utile per le persone che hanno meno dimestichezza con il digitale, modalità comunque molto utilizzata e che consente, sia dal sito at-bus.it che tramite l’app TABNET, di acquistare titoli di viaggio.

I locali della nuova biglietteria rappresentano un salto di qualità notevole sia per gli utenti che per i lavoratori, se si pensa che prima dell’arrivo di AT l’ufficio relazioni con il pubblico era ospitato in un box presso il deposito di via Catagnina a Massa. 

“I punti vendita sono un biglietto da visita per mostrare quello che sta diventando il trasporto pubblico su bus in Toscana – commenta Andrea Buonomini – In questi mesi di nuova gestione stiamo mettendo a servizio dei passeggeri nuove strutture, nuovi mezzi e nuove strumentazioni, come l’itinerario con l’app di Moovit o come le paline virtuali sullo smartphone tramite Telegram, nelle località dove è già attivo il sistema di geolocalizzazione in tempo reale dei bus che verrà esteso in maniera unica ed interoperabile su tutta la Regione Toscana. La biglietteria fisica, come quella digitale presente su sito e app Tabnet, sono strumenti di relazione diretta e quotidiana con i nostri clienti-utenti, a cui vogliamo e dobbiamo garantire facilità e accessibilità al trasporto pubblico. La mancanza di una biglietteria aziendale in questo territorio avrebbe significato trascurare un’area importante, tenuta in poca considerazione nel passato”. 

Attualmente la rete di vendita di AT è composta da 35 biglietterie e oltre 2000 rivendite (Lis -Tabaccai, ma anche la Grande Distribuzione Organizzata, si veda ad esempio l’accordo con Unicoop). A questa rete fisica si aggiunge poi la rete telematica immateriale costituita dal sito, dalla app Tabnet e dagli SMS. Nei prossimi mesi saranno rinnovati sia il sito che la app che verrà integrata col trip-planner così che assieme alla programmazione del viaggio desiderato si potrà acquistare il biglietto con il proprio cellulare.

L’obiettivo di Autolinee Toscane rimane infatti quello di ridurre costantemente l’utilizzo di carta e plastica per i propri biglietti e abbonamenti rendendo sempre più semplice la possibilità di viaggiare con titoli di viaggio non fisici mantenendo comunque il contatto e il presidio con i territori attraverso le nuove e rinnovate biglietterie aziendali.

Infatti, fin dal suo ingresso, lo scorso novembre, Autolinee Toscane ha fatto la scelta di puntare sulla digitalizzazione e su un sistema “paperless” e “plastic free”. Con il sistema introdotto, si è evitato di produrre circa mezzo milione di tessere di plastica e stampare altrettanti se non più titoli di viaggio con carta chimica, non riciclabile.