Grosseto, con l’orario estivo ecco la riorganizzazione dei servizi sul territorio

Back to top

Grosseto, 10 giugno 2022 - Da domani, sabato 11 giugno 2022, in coincidenza con l’entrata in vigore dell’orario estivo dei servizi di Tpl su tutto il territorio della provincia di Grosseto, andrà a regime una nuova organizzazione dei collegamenti urbani nei comuni minori del territorio provinciale, così come previsto dal contratto di gara della Regione Toscana. I servizi extraurbani resteranno invariati rispetto al passato, ovvero saranno ripristinati quelli in vigore l’estate scorsa. Invariati anche i servizi urbani di Grosseto.

In sostanza inizierà il cosiddetto Tempo 1 (T1), il cronoprogramma di riorganizzazione dei servizi di Tpl previsto dal bando di gara elaborato dalla Regione Toscana nel 2012 d’intesa con gli enti del territorio.

Le tre fasi prevedono una graduale razionalizzazione dei servizi di trasporto, attraverso una rimodulazione dei chilometri percorsi sul territorio su base annua. La scelta, condivisa con un lungo lavoro tra enti locali, Regione e anche i sindacati, è stata quella di mettere in vigore fin da subito quelle rimodulazioni che, nelle scorse settimane, è stato possibile condividere ed analizzare nei dettagli con gli enti locali del territorio e lasciare invece invariati quei servizi che, pur prevedendo una riorganizzazione, non è stato possibile dettagliare con tutti i soggetti in causa.

Nelle prime settimane di riorganizzazione sarà appositamente attiva una cabina di regia, composta da Autolinee Toscane, Regione Toscana e Provincia di Grosseto per svolgere un costante monitoraggio sul servizio e sulle criticità che l’utenza potrà manifestare. Autolinee Toscane, come qualsiasi grande azienda utilizza un software gestionale di cui è già stata comunicazione ai sindacati e che organizza il programma di corse deciso dagli enti locali: per le possibili problematiche che andranno ad originarsi con la nuova organizzazione dei servizi, l’azienda garantirà il massimo sforzo nell’organizzazione quotidiana, anche per quanto riguarda la gestione del personale autista e dei mezzi disponibili, così da raccogliere dati puntuali ed elementi utili per le necessarie valutazioni, d’intesa con gli enti di riferimento del territorio. Gli elementi ed i confronti serviranno per migliorare gradualmente il servizio alla clientela e l’organizzazione del lavoro degli autisti.

Tutti i dettagli sui nuovi orari dei servizi saranno consultabili per l’utenza sul sito at-bus.it: tutto il materiale cartaceo alle fermate sarà aggiornato nel corso dei prossimi giorni. Ulteriori informazioni saranno garantite anche tramite appositi avvisi all’utenza.

Servizi extraurbani

L’organizzazione estiva dei servizi extraurbani, come detto, da sabato 11 giugno sarà identica a quella dell’estate 2021.

Altri comuni del territorio

I Comuni di Follonica e Castiglione della Pescaia sono quelli in cui Autolinee Toscane, in sintonia con le rispettive amministrazioni comunali, ha concordato una riorganizzazione delle rispettive reti di trasporto che scatterà, appunto, da sabato 11 giugno. A Follonica, la riduzione chilometrica sarà attutita con lo sviluppo di un nuovo progetto di mobilità urbana, studiato con il Comune e condiviso con la Provincia di Grosseto, il quale è in grado di salvaguardare i principali collegamenti sul territorio comunale, sia a favore dei residenti che dei turisti, nonché di introdurre soluzioni a favore di nuove zone funzionali all’abitato di Follonica. I codici delle linee urbane rimarranno invariati: f1: Follonica Fs-Carducci-Cassarello-via Palermo-Follonica Fs; f2: Follonica Fs-Casse Lombarde-Carducci-Follonica Fs; f3: Follonica Fs-Turismo-Cimitero-Carducci-Europa-Follonica Fs; f5: Casse Lombarde-Matteotti-Carducci-Monte Rosa-Follonica Fs.

Anche a Castiglione della Pescaia prenderà il via una nuova rete di trasporto, condivisa con l’amministrazione comunale, che garantirà il potenziamento di certe direttrici, come ad esempio quella per Punta Ala, dove sarà anche attivato un nuovo servizio navetta interno alla frazione portuale con orari sia diurni che serali. Salvaguardati anche i collegamenti da/verso le Rocchette.

 

Rimodulati i servizi urbani svolti nei Comuni di Manciano, Massa Marittima, Orbetello e Porto Santo Stefano e all’Isola del Giglio.