Carmignano, Autolinee Toscane impegnata a risolvere le criticità segnalate

Back to top

PRATO, 1 Aprile 2022 – Autolinee Toscane è già al lavoro per risolvere i disservizi che negli ultimi giorni si sono verificati a Carmignano e che hanno provocato alcuni ritardi, attese e coincidenze mancate subìte dai passeggeri, con cui l’azienda si scusa.

I disservizi che si sono registrati negli ultimi tre giorni e che sono stati segnalati da utenti e Comune di Carmignano, principalmente sulla linea Poggio alla Malva – Comeana, sono dipesi da un guasto ad un mezzo, che a causa dell’anzianità si è ripetuto in due giorni ravvicinati, e a un problema tecnico organizzativo, che è stato subito risolto.

A fronte della frequenza dei guasti al mezzo, l’azienda si è subito attivata, non solo inviando il bus guasto ad un ferreo controllo e riparazione in manutenzione, ma ha destinato un mezzo diverso alla linea interessata dai disservizi per evitare il reiterarsi di problemi. Autolinee Toscane nei prossimi giorni vigilerà sul corretto svolgimento del servizio e sullo stato dei mezzi.

Anche grazie alle segnalazioni e indicazioni puntuali che riceve, l’azienda è sempre impegnata ad analizzare le criticità e i suggerimenti, accolti con l’intento di analizzare e definire azioni concrete per trovare soluzioni il più possibile adeguate e celeri.

In questo caso Autolinee Toscane ha ricevuto le osservazioni e leggerà con cura la sollecitazione ad una maggiore attenzione al servizio da parte del Comune di Carmignano, con cui l’azienda si rende disponibile ad un incontro, nonché alla modernizzazione del parco mezzi utilizzato.

Infatti, l’età dei mezzi e la loro ridotta efficienza è un tema noto all’azienda già da quando, a novembre, ha in mano la gestione del trasporto pubblico locale. Sono stati ereditati molti mezzi con età avanzata e in condizioni non ottimali e, proprio per questo, Autolinee Toscane ha deciso di anticipare al primo anno l’acquisto di oltre 200 bus, il cui arrivo era previsto nei primi due anni. Un primo sforzo, con 40 milioni di investimenti, funzionale a superare gli episodi che si verificano in tutta la Toscana, con l’obiettivo, concreto, di sostituire progressivamente mezzi vecchi e migliorare complessivamente il servizio.